Ultima Forsam TreEmme

Il principe, parte 2

Lo sfondamento delle porte rende drammatica la situazione. Con ardita determinazione, il corno che invita i soldati di Giovanni dalle Bande nere suona alla carica. I nostri eroi riescono a sventare il primo attacco dei Morti, poi escono da Piazza dei Miracoli per meglio organizzare il combattimento.

Riescono ad organizzare una sorta di difesa della città sfruttando i resti delle forze militari. E dopo tre ore di acerrima battaglia, il nemico inizia a ripiegare verso il porto. Uno sparuto manipolo di eroi si reca al porto, giusto in tempo per vedere il temibile Caio salire sulla nave.
Viene sferrato un proditorio attacco, ma il capo nemico è troppo forte e sono costretti a fuggire.

Nel dopo battaglia Primo Corsini si auto-nomina Duca di Lucca, e nessuno in città ha la forza di contrastarlo. Organizza la prima ricostruzione con un pugno di ferro molto deciso.

Il cugino del defunto Principe, Dottore del Flagello, segnala ai nuovi Signori di Lucca che la boccetta contenente il magico liquido poterbbe essere opera dell’ Alchimista Fiorenzo Salici, che aveva una rinomata bottega in quel di Terme San Giuliano.

Dopo una investigazione che rivela come i Morti siano in grado di scavare tunnel di una certa entità, i nostri eroi partono per le Terme.

Le Terme sembrano un posto desolato, ed in effetti nessuno vi vive più: alcune Carogne vivono nella melma della fontana cittadina. Entrati nelle terme si identifica un sotterraneo trasformato in empio laboratorio. Addosso a una parete, il vecchio FIorenzo sembra contorcersi sotto un nero copricapo.

Segue una feroce battaglia, in cui i Morti sembrano uscire da ogni dove. Alla fine si ha la meglio, ma alcuni eroi sono feriti mortalmente.

Comments

marcello_missiroli marcello_missiroli

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.